Salta al contenuto

Cultura e Comic Sans

Sin dall’insediamento dell’attuale amministrazione si è assistito ad un cambiamento abbastanza evidente nei comunicati diffusi dall’ente. C’è da apprezzare il fatto che il Comune di Crotone inoltri degli odf e non più dei file dalle estensioni miste. Ma è anche curiosa, per non dire peculiare, la scelta del font impiegato nell’intestazione della firma.

Come potete vedere, la prima riga è scritta in Comic Sans. Nulla da ridire sul carattere, che ha i suoi ambiti di utilizzo e viene impiegato ancora oggi in migliaia di pubblicazioni: ma vale la pena ricordare che tale font non è adatto a relazioni istituzionali, e più in generale a nulla di serio. Il dibattito in merito prosegue da anni, ma per un motivo o per un altro evidentemente non è arrivato fin qui.

Sarebbe curioso sapere il motivo per cui l’ente ha scelto questo font per evidenziare, tra l’altro, un vero e proprio claim con il quale si sta provando a fare un’operazione di branding (un po’ come lo slogan Calabria Straordinaria utilizzato dalla Regione). Sarà anche meglio di qualche font volontariamente astruso e decorato, ma appare decisamente inappropriato: sia per il messaggio che vuole veicolare che per la comunicazione istituzionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: