L’edizione odierna de Il Crotonese ha riportato, anche sul cartaceo, la pubblicazione del mio nuovo libro. Non mel’aspettavo, pensando che sarebbe bastata la pubblicazione del comunicato online come avvenuto anche su altri portali.

La cosa, ovviamente, fa piacere. Anche se il web è il principale centro di aggregazione per i moderni lettori, la presenza sul cartaceo ha quel non so che di affascinante, di bello, di piacevole: sarà il piacere del ritaglio, del conservare il tutto come una reliquia, non lo so.

A dire il vero, sono molte le attenzioni che ha ricevuto il mio lavoro, in questi giorni. Sebbene i canali istituzionali non lo abbiamo pubblicato (il Comune pubblica solo agli amici 🙂 ) il volume è stato regolarmente donato alla biblioteca comunale, disponibile gratuitamente per tutti gli interessati.

Già, ecco, gli interessati: ma chi sono? Quanti sono? A parole tanti. Tantissimi! Ma poi in pratica preferiscono comprare due pizze piuttosto che un libro. Tant’è vero che, al netto degli elogi e degli apprezzamenti, al momento ho venduto solo 3 copie del volume.

Magra consolazione è il fatto che la cultura è una cosa lenta. Ci vuole tempo. E nel tempo ripongo la mia ultima speranza, ossia che ne valga la pena, di fare attività culturale, a Crotone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.