• Svegliarsi troppo presto

    Non mi riferisco alla sveglia di ognuno di noi, che è impostata sempre e comunque troppo presto. Mi riferisco agli alberi, ai fiori, alla natura in generale: sembra di stare in primavera, ma siamo a gennaio. Ed arriveranno altre gelate, con tutti i loro carichi di problemi.


  • I primi morti per il caldo

    Le alte temperature di questi giorni hanno portato diversi effetti “collaterali”, che i più non vedono. Eppure, basterebbe farsi un breve giro in spiaggia con un minimo di spirito d’osservazione, per rendersi conto che questa è ricoperta da tanti piccoli granchietti. Tutti morti.


  • Caronte c’é e si sente!

    Oltre ai quasi 40°, l’ho realizzato dopo aver dovuto dare la precedenza ad un cane per bere 🙂