Immaginate una compagnia aerea tedesca che lascia a terra dei passeggeri ebrei. Non è una barzelleta, ma poco ci manca: è successo nei giorni scorsi, quando Lufthansa ha impedito ad un gruppo di ebrei ortodossi di proseguire un volo verso Budapest. Ai passeggeri è stato impedito di proseguire dopo uno scalo a Francoforte, e la cosa ha suscitato le giuste ire degli stessi passeggeri, che però hanno subito gridato all’antisemitismo.

Daltronde era un’occasione ghiotta: un gruppo di ebrei (un centinaio di persone) “discriminati” da una compagnia aerea tedesca. Un cliché, una storia già scritta e pronta, con la consueta ciliegina sulla torna: l’antisemitismo. Anche se la stessa compagnia – che poi si è scusata per l’aver fatto di tutta l’erba un fascio – ha comunque precisato che alcuni degli ebrei ortodossi si siano rifiutati di indossare la mascherina durante il volo, nonostante questa fosse obbligatoria.

Che sul momento nessuno della Lufthansa abbia pensato al ritorno mediatico della vicenda è curioso, ma daltronde i passeggeri che non indossano la mascherina vengono fatti scendere dall’aereo. Non c’è nulla di strano o sbagliato in ciò. Punire l’intero gruppo impedendogli di raggiungere la destinazione è stata una mossa stupida: bastava lasciare a terra chi era stato sorpreso senza protezioni. Ma a questo punto c’è da chiedersi che comportamento abbia avuto l’intero gruppo, vista la decisione arbitraria di lasciarli tutti a terra.

La storia dell’antisemitismo ha rotto le scatole. Un po’ come quando si usa il razzismo per ogni pezza, o l’anti-meridionalismo di qualche esaltato neo-borbonico. Ricordo ancora quando, durante alcune gite scolastiche, si veniva puniti collettivamente per la bravata di un compagno: nessuno si scandalizza per questi comportamenti, che nelle scuole sono ancora prassi (con le punizioni per classe).

Questi attacchi e complotti antisemiti sono una scusa, portata avanti sfacciatamente da anni per giustificare ogni intolleranza non verso l’ebreo, ma verso il suo comportamento. In questo caso, il rifiuto di indossare una mascherina durante un volo di linea. Se questo è antisemitismo, al punto da diventare un piccolo caso e addirittura una notizia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.