• Sbugiardarsi da solo

    Nelle ultime settimane si è continuato a parlare molto dei 500 medici cubani che dovrebbero arrivare in Calabria. Ed ogni volta, il presidente Occhiuto ha ripetuto la solita storiella: “i bandi ed i concorsi sono sempre andati deserti“. Un’argomentazione contestata all’unanimità da tutti, sindacati, ordini dei medici ed associazioni di categoria, che inevitabilmente è diventata […]


  • Polemiche cubane

    L’annuncio di Roberto Occhiuto era destinato, inevitabilmente, a creare malumori e polemiche. Ma forse questa volta il presidente calabrese non si aspettava una ferma condanna praticamente unanime, visto che l’accordo firmato con l’isola caraibica sembra essere gradito solo agli esponenti di Forza Italia. Vallo a capire il mondo, come sta cambiando. I forzisti che hanno […]


  • Per sentieri dimenticati

    Oggi ho preso parte al primo incontro organizzato dall’associazione Calanchi del Marchesato, che quest’anno ha presentato un programma degno di nota in quanto decisamente differente rispetto al solito.


  • Propaganda regionale

    Oggi il Presidente facente funzione della Calabria, Nino Spirlì, ha annunciato di aver nominato il nuovo direttore della Calabria Film Commission. È stato scelto tale Santo Vittorio Romano, che succederà alla guida di Giovanni Minoli, voluto dalla Santelli e dimessosi dopo la sua morte. È una notizia che apparentemente non ha una grande importanza, ma […]


  • Tallini: s’illustra da se

    Chi l’avrebbe mai detto: un soggetto considerato incandidabile dalla Commissione Antimafia è stato arrestato per associazione mafiosa. Ultimamente in Calabria abbiamo raggiunto cime di surrealismo ineguagliabili, e nel solo arco di un mese abbiamo assistito alla morte della Presidente della Regione, al balletto dei Commissari della sanità ed all’arresto del Presidente del Consiglio Regionale. Siamo […]


  • A difesa della soppressata al finocchietto

    C’è un aspetto del cortometraggio di Muccino che ha scatenato mezza regione: non tanto i nomi improbabili, l’asino o la coppola, ma la famigerata soppressata al finocchietto citata da una delle attrici, che ha generato ire e ilarità perché sembrerebbe un prodotto mitologico. Qualcuno l’ha definita nù tarallu, qualcun altro è addirittura arrivato ad affermare, […]


  • Politica delle pezze a colori

    Più che un rock’n’roll, quello che suona alla Regione Calabria sembra essere una tarantella. Una delle più classiche, che vede come al solito la “casta” politica da una parte e tutto il resto dall’altra. E se non fosse stato per l’attento Riccardo Tripepi di LaC News, probabilmente la ballata sarebbe continuata ininterrottamente per chissà quanto. […]