• Illusioni democratiche

    Ogni commento sul primo maggio è passato in secondo piano rispetto a quanto sta accadendo oltre oceano, negli Stati Uniti. Questa mattina infatti ci siamo svegliati con le immagini delle forze armate che hanno fatto irruzione nelle università per sgomberare i presidi a sostegno della Palestina con la solita scusa che viene ripetuta dal 2001.…


  • Mattarella ci ha avvertito

    Oggi tutti hanno applaudito alla visita di Sergio Mattarella, che si è recato in Calabria per visitare due importanti industrie agroalimentari del cosentino. Una visita in occasione della festa dei lavoratori acclamata dai sindacati e dalla politica tutta, che ha permesso al presidente di lanciare qualche monito. Mattarella infatti ha ripreso espressioni storiche, come “lo…


  • La nuova fissa per gli ospedali

    Leggo che il Comune di Botricello ha ottenuto il via libera, da parte dell’Asp di Catanzaro, alla costruzione di un piccolo ospedale di comunità. Ed è una notizia che provoca in me reazioni contrastanti: da una parte ne sono contento, vista la distanza dell’abitato dai principali ospedali di Crotone e Catanzaro. Ma al contempo mi…


  • Serve più consapevolezza

    È sempre più foriera di scontri e rivalità la ricorrenza del 25 aprile, che anche quest’anno ci riserva la sua grottesca dose di velleità e polemiche ad orologeria. Ancora oggi non ci riesce a fermare sull’evento in sè, la liberazione dal regime nazifascista, l’evento storico che dovremmo celebrare e che invece passa in secondo piano…


  • La “nuova narrazione” non basta

    Ieri pomeriggio è stato confermato lo scioglimento del Comune di Tropea: una notizia attesa ed in fine dei conti data per scontata, vista la durata delle attività della commissione d’accesso che negli ultimi sei mesi ha passato al vaglio le attività dell’amministrazione comunale. Era solo questione di tempo. Il noto borgo turistico, simbolo della Calabria…


  • Una generazione strana

    In questi giorni sto incontrando spesso un vecchio amico, di quelli che ti ci perdi per anni e poi, quando ti ritrovi, è come se non ti ci vedi solo da qualche giorno. Se non ci si vedeva era tutta colpa dei nostri lavori, dei nostri orari strani, degli impegni. Ora ci becchiamo entrambi a…


  • Editoria di comodo

    La vicenda sul monologo di Scurati è particolarmente chiara e, per questo, grottesca. L’intera questione è stata gestita dalla Rai, che prima ha richiesto l’intervento dello scrittore, ci ha pattuito un compenso, e poi lo ha annullato poche ora prima della messa in onda per “motivi editoriali”. Non è esagerato parlare di censura, dato che…