• Altri bavagli

    Mentre è ancora acceso (almeno tra gli addetti ai lavori) il dibattito sulla nuova “legge bavaglio”, in Italia succede anche altro. Succede, ad esempio, che un giornalista venga intercettato telefonicamente pur non essendo coinvolto in nessuna indagine. In modo “preventivo”, potremmo dire. La vicenda è stata resa pubblica ieri, e riguarda un collega del Quotidiano…


  • Alieni differenziati

    Il testo sull’autonomia differenziata è stato infine approvato dal Senato. Ora la votazione finale (verosimilmente prima delle elezioni europee) ripasserà dalla Camera e potrebbe diventare davvero realtà entro la fine della legislatura. È emblematica l’immagine della parlamentare che si è messa a sventolare la bandiera della serenissima in Aula. Perché é evidente anche ai più…


  • Puttanthreads

    In questo mese ho provato (più o meno attivamente) diversi social network, tra cui il nuovo Threads. L’idea è quella di sfruttarlo per il giornale, in un modo o nell’altro, ma dopo qualche settimana mi sono reso conto che è una battaglia persa. Sostanzialmente, più che il nuovo Twitter, pare il nuovo Instagram. Ci sono…


  • Pagarsi il titolo

    Entro la fine del mese va versata la quota annuale per l’iscrizione all’albo dei giornalisti. Come ogni anno, parliamo di 110€ per rimanere iscritti ad un ordine professionale il cui futuro è quanto mai dubbio, sopratutto per le diverse riforme che timidamente avanzano (come la richiesta di un titolo di studio minimo come la laurea).…


  • Salutava sempre

    Questo pomeriggio la Corte di Cassazione ha messo nero su bianco una sentenza pericolosa, che di fatto riabilita parzialmente il saluto romano. La notizia è stata subito ripresa dai principali quotidiani nazionali e rappresenta un mero atto di revisionismo. In buona sostanza, il procuratore generale ha affermato che il saluto fascista è reato, ma non…


  • Ognuno per sè

    Prosegue l’iter di discussione per l’autonomia differenziata, un po’ nel disinteresse generale un po’ nello sconforto. Dopo un primo via libera adesso se ne parlerà in Senato, ma l’impressione è che il Governo stia dando una bella accellerata per approvare quanto meno una prima bozza. La bozza, ovviamente, è quella che piace al nord. È…


  • La “perdita di aderenza”

    Il brutto incidente che ha coinvolto, questo pomeriggio, il governatore Occhiuto ed il suo staff fortunatamente non ha provocato vittime. Un dato affatto scontato, visto che la ferita più grave – la segretaria – avrebbe riportato un grave trauma cranico per sfondamento ed è, al momento, ricoverata in prognosi riservata. Si tratta di un incidente…