• Trovare lavoro è un’impresa

    Oggi sono un po’ demoralizzato, perché nella festa dei lavoratori mi sento un po’ inutile. La pesantezza di questi giorni rende tutto più insopportabile, e le iniziative per lodare chi lavora oramai non le apprezzo più. Quasi mi disgustano. C’è chi muore sul lavoro e chi muore di lavoro, e chi poi un lavoro non […]


  • Le mazzate (quelle vere)

    Non avrei mai pensato di ritrovarmi a scrivere di una bolletta, con tutti i problemi che ci sono e che ci riguardano e che sono incommensurabilmente più grandi di noi. La guerra, il post-pandemia, il lavoro che manca e che quando c’è è terribilmente precario, i cambiamenti climatici e la siccità incombente. Si prospetta un […]


  • Mesi da runner

    Dall’inizio dell’anno ho corso regolarmente per tre volte alla settimana. Non l’avevo mai fatto prima d’ora, men che meno dopo gli episodi di trombosi alla gamba, e nutrivo qualche dubbio sulla mia motivazione e sulla costanza che avrei messo in campo. Ma devo ammettere che, superato il classico scoglio iniziale, la faccenda si è dimostrata […]


  • Inspendibile

    Qualche settimana fa ho iniziato una serie di colloqui per cercare un nuovo impiego. Un lavoretto part-time, che non mi impedisse di continuare il mio attuale lavoro con il giornale – sostanzialmente il primo lavoro che mi piace – e di proseguire in questa professione. Una scelta un po’ obbligata viste le difficoltà economiche a […]


  • Aria fresca

    Dopo un gennaio decisamente sottotono, ecco che il mese di febbraio si apre in maniera diametralmente opposta: con una bella (e desiderata) ventata di aria fresca. O quanto meno di una sua prospettiva futura, non troppo lontana. Nel corso del mese scorso – vista la situazione complicata in cui mi trovo – ho cercato un […]


  • Stare già in bolletta

    Dopo i disagi della pandemia, il nuovo anno inizia già con il suo carico di problemi. E gli aumenti di quasi tutto, con conseguente consapevolezza di dover fare molte rinunce (ancor di più di quante già non fatte) hanno già ridimensionato le aspettative.


  • Un anno a costo zero

    Lo scorso anno sono riuscito – sorprendentemente – a seguire la mia lista di buoni propositi, riuscendo a fare tutto quello che mi ero prefissato. Un buon traguardo che mi spinge a fare meglio, con una nuova serie di obiettivi da raggiungere nei prossimi 365 giorni. A partire dal primo: sopravvivere.